Gli spazi della ceramica nei luoghi dell’ospitalità | di Juergen Mayer

Hotel, ristoranti, bar – per molte persone questi tre termini evocano inevitabilmente sensazioni positive. Mentalmente evocano ricordi ed emozioni legate al benessere vissuto grazie al servizio efficiente e alle delizie gastronomiche culinarie gustate in un ambiente elegante e rilassato. Atmosfera è la parola magica! Con quasi nessun altro tipo di progetto, questo criterio è tanto cruciale.

A condizione che il servizio e la qualità siano adeguati, l’ambiente è la caratteristica che determina l’eccezionalità dell’esperienza. Alberghi, ristoranti e bar sono considerati luoghi di piacere e di fuga dalla quotidianità, in città come in montagna, al lago o al mare, sia che si tratti di lunghe vacanze, brevi soggiorni, gite in città o viaggi d’affari. Queste strutture ricettive adempiono inoltre alla funzione di luoghi d’incontro suggestivi per ospiti provenienti da tutto il mondo, sempre più vicini alla funzione di set cinematografici.

Creare esperienze che entusiasmino gli ospiti, siano uniche e inconfondibili: questa è la missione dei migliori albergatori, ristoratori e proprietari di bar. Si tratta di creare una proposta di vendita unica: un interno riuscito, un’immagine dai tratti unici e esterni di rilievo si combinano idealmente per formare un “concept” generale omogeneo, messo in scena con uno stile definito da materiali, colori, superfici e luce. Numerose realizzazioni in tutto il mondo mostrano che il gres porcellanato è un materiale eccellente per queste sfide progettuali, perché non solo convince per la sua qualità, varietà ed estetica, ma soddisfa al meglio anche tutti requisiti prettamente funzionali e igienici (guarda i luoghi dell’ospitalità nella Galleria Progetti).

 

Hotel: Lobby e ristorante

In un mondo sempre più virtuale, gli hotel, i bar e i ristoranti rappresentano finalmente luoghi reali di incontro, per vedere e farsi vedere, attraversati da persone di diversa provenienza e nazionalità che vivono uno stile di vita simile. La lobby, l’area più frequentata degli hotel, dove le persone si incontrano e sostano è il luogo in cui l’atmosfera riveste un’importanza particolare.

Nel progetto di interior design, i pavimenti e i rivestimenti murali in gres porcellanato possono diventare punti focali. Grazie all’enorme varietà di superfici, strutture, colori, decori e strutture in rilievo, il potenziale creativo è enorme. Lo spettro delle possibilità spazia da superfici colorate a tutta massa con finitura opaca a originali disegni grafici-geometrici che non trovano riscontro nella pietra naturale. Sono disponibili anche decori dal sapore retrò, in “look usato”, con effetto metallo e numerose textures prese in prestito da altri materiali, come interpretazioni di legno, pelle, roccia, tappeti e tessuti. Le superfici tridimensionali giocano con effetti di luce e ombra. L’espressività estetica del gres porcellanato è talmente importante da poter dettare la linea progettuale di un interno e allo stesso tempo tanto versatile da potersi adattare al concetto generale.

Le qualità del materiale si manifestano anche dal punto di vista funzionale, poiché il gres porcellanato si basa su materie prime naturali, ha un’alta densità, è infrangibile, resistente ai graffi, resistente alla corrosione e a qualsiasi tipo di sporco grazie alla sua bassissima porosità. I pavimenti soggetti a uso intenso dai numerosi ospiti e avventori, sono facili da pulire e resistenti ai tensioattivi dei detergenti (guarda: le caratteristiche della ceramica).

Anche bar e ristoranti possono trarre beneficio dall’applicazione del gres porcellanato come elemento espressivo di design per ambienti esperienziali. Grazie alle menzionate proprietà delle superfici è possibile creare stanze di materialità omogenea, pareti, pavimenti e persino mobili. Questo grazie a lastre estremamente resistenti, spesse solo pochi millimetri e quindi leggere che consentono di realizzare banchi bar, piani di tavoli, porte e frontali di ante e cassetti, ma anche elementi di armadi e scaffali di grandi dimensioni e porte scorrevoli per ristoranti e cucine. Tutto con il medesimo materiale!

Parlando di acustica, il gres porcellanato può contribuire al comfort della sala di un ristorante. Anche in locali molto frequentati, gli ospiti si aspettano di poter comunicare tra loro. I rivestimenti con superfici a rilievo assorbono le onde sonore e riducono il riverbero creando un’acustica attenuata.

Vale la pena investire in materiali nobili e resistenti! Se l’atmosfera messa in scena da architetti e interior designer piace, si attiva automaticamente l’effetto moltiplicatore digitale: gli ospiti entusiasti condividono le loro esperienze sui social media. Locations fotogeniche e “Instagrammabili” presto non sono più segreti condivisi ma esperienze virali.

 

Camere e bagni d’albergo

Basta un colpo d’occhio per capire se la camera di un albergo piace o meno. Appena si apre la porta l’intenditore che alberga in ogni ospite valuta attentamente la stanza.  L’ambiente, il comfort, la disposizione, le dimensioni, le dotazioni, l’illuminazione e la vista vengono catturati in pochi secondi da tutti i sensi e messi sotto la lente. La “casa temporanea” – per alcune ore, diversi giorni o settimane – nel migliore dei casi supera l’esame dell’ospite con il suo scenario di materiali, superfici, luce e cromatismi.

Ancora una volta, le sottili lastre di grande formato in gres porcellanato possono arricchire gli spazi. Grazie ai pannelli di ridotto spessore e di grandi dimensioni, è possibile realizzare sorprendenti rivestimenti di pareti dal pavimento al soffitto, nonché ante scorrevoli a tutta altezza per armadi e porte del bagno. I grandi formati sono in grado di rendere più generosi anche i piccoli ambienti.

Il minimalismo aiuta sicuramente nella progettazione di ambienti bagno belli e rilassanti, ma lo stesso vale anche per le aree benessere e spa degli hotel. A una maggiore uniformità e linearità del design corrisponde un minore affaticamento della vista stimolando la distensione e il rilassamento. L’effetto si può ottenere con materiali e creatività sussurrate, sapiente illuminazione e colpi d’occhio sulla natura.

Lo stesso principio vale anche per gli arredi delle stanze: realizzati in gres porcellanato non solo attirano gli sguardi per la loro estetica, ma con le loro superfici durevoli, igieniche e facili da pulire risolvono le esigenze anche di strutture con un alto turnover di ospiti. Più grandi sono i pannelli, meno giunti ci sono e più facile è mantenere le superfici in perfette condizioni igieniche. Inoltre, è possibile utilizzare ceramiche con superfici attive antibatteriche. E poiché la sicurezza degli ospiti ha la massima priorità, nelle zone umide il gres porcellanato con un’adeguata classe di resistenza allo scivolamento può essere utile anche per i bagni chiusi ventilati artificialmente. Naturalmente, il gres porcellanato fornisce argomenti convincenti anche per sauna, piscina e aree relax negli hotel.

 

Cucine e bar di Hotel

Non solo il bar e le zone aperte al pubblico possono trarre beneficio dalle proprietà del gres porcellanato, ma anche la cucina riservata al personale che vi lavora. Nelle aree “backstage” di ristoranti e bar, viene svelato il vero potenziale funzionale di controsoffitti e piani in questo materiale. La priorità è che i rivestimenti possano essere accuratamente puliti e che i pannelli siano resistenti al calore, alle variazioni di temperatura, agli oli, ai grassi e agli acidi. Poiché il lavoro in cucina è spesso rapido e intenso, la resistenza agli urti del materiale è un vantaggio. Per via della sua densità il gres porcellanato è più duro e compatto della pietra naturale e, a differenza di questa, può essere realizzato in una vasta gamma di colori, adattandosi al feeling del progetto e dell’ambiente. Anche dietro le quinte dei ristoranti il design non ha fine! (guarda il video: la ceramica è versatile).

Per questioni di sicurezza sul lavoro, la cucina richiede che i pavimenti siano assolutamente antiscivolo perché cucinare produce inevitabilmente vapore acqueo, che precipita sulle superfici. Il gres porcellanato fornisce prodotti appositi che garantiscono una presa adeguata, salvaguardando l’aspetto igienico. Un altro punto di forza è rappresentato da finiture opache e a bassa rifrazione che assistono chef e personale di cucina nella preparazione. Senza riflessi possono concentrarsi meglio e affaticarsi meno nella realizzazione delle loro prelibatezze culinarie.

Davanti o dietro le quinte di hotel, bar e ristoranti – il gres porcellanato è un materiale di finitura universale che offre una soluzione praticamente in tutti gli ambienti.

 

 

Novembre 2020