La tecnologia del cambiamento

I cambiamenti climatici e la tutela del pianeta ci impongono di modificare i nostri comportamenti. Nella progettazione si fa strada un nuovo approccio olistico e multidisciplinare che fonde i vantaggi della tecnologia con le soluzioni sviluppate dall’uomo nei millenni per poter affrontare le sfide della natura. Il “cambio di paradigma” di cui tutti parlano ci impone di abbandonare i codici globali dell’international style, le certezze del cemento, dell’acciaio e del vetro, per ragionare invece sulla vita di un edificio, sul rapporto che instaura col contesto in cui si trova, sull’uso che ne fanno le persone che lo abitano. Quello che serve è un uso intelligente delle risorse e la scelta accorta di materiali e sistemi costruttivi. La tecnologia ci aiuta a immaginare e verificare a priori, non solo la fattibilità, ma anche il funzionamento e la sostenibilità di un progetto. In particolare un software libero e gratuito, EnergyPlus, ci permette di effettuare diagnosi energetiche avanzate di un edificio per garantire comfort e qualità nel tempo grazie ad analisi “in dinamica libera”. E apre la strada a un modo diverso di progettare.

Da: i Café della stampa a Cersaie 2019
ABITARE Café
La tecnologia del cambiamento
Leggere il futuro di un edificio con un software libero e gratuito

con Gian Carlo Magnoli Bocchi, Magnoli & Partners
Stefano Rugginenti, Politecnico di Milano
moderato da Silvia Botti, Abitare

Guarda gli altri Café della Stampa di Cersaie 2019

Marzo 2020