Progetti

Andel's Hotel - Berlino (Germania)

Rigore geometrico a Berlino

La progettazione dell'Andel's Hotel di Berlino si distingue per il suo carattere spaziale di "open space diffuso", per la qualità e la preziosità dei materiali, per il minimalismo ricercato.
Autore
Alessandra Coppa
Progettista
Seeger Muller Architekten
Superfici
IMOLACERAMICA
Anno di realizzazione
2009

La progettazione dell’Andel’s Hotel di Berlino si distingue per il suo carattere spaziale di “open space diffuso”, per la qualità e la preziosità dei materiali, per il minimalismo ricercato.
Questo complesso alberghiero che si trova a 15 km dalla Stazione Centrale di Berlino, sorge sull’area di un vecchio colosso commerciale dismesso ed è situato all’interno dell’Europa Park.
Andel’s Hotel è stato progettato dallo studio berlinese Seeger Muller Architekten e gli interni sono stati ideati dagli architetti Jestico + Whiles di Londra. I lavori sono stati terminati nella primavera del 2009 per un investimento di 100 milioni di Euro, 9000 mq di superficie a pianterreno per un totale di 90.000 mq e un’altezza dell’edificio di 60 metri.
L’hotel, è dotato di ben 3.800 mq di superfici per eventi: la sua capacità ricettiva è stata infatti pensata in funzione delle grandi manifestazioni aziendali ed è stata concepita secondo criteri di alto design e di benessere.
All’esterno, la struttura è dominata da una torre bianca caratterizzata da un basamento, da un fusto disegnato razionalmente dalle aperture verdi e azzurre e da un coronamento con finestre a nastro.
All’interno dilaga il minimalismo che predilige nella composizione dello spazio l’ordine e il rigore geometrico. Gli spazi sono caratterizzati da un pragmatismo deciso e risoluto, dove l’eleganza è sinonimo di sobrietà ed ogni eccesso è bandito nel nome della purezza e dell’essenzialità per quel che riguarda quantità, forme e colori.
L’illuminazione naturale delle vetrate e quella artificiale stimola l’osservazione. L’occhio è guidato dal movimento del controsoffitto nel quale sono scavate delle forme ameboidi che generano dei segni di luce.
La visione d’insieme è quindi di un estremo senso dell’ordine e di eleganza dove i sistemi tecnologici sono invisibili e perfettamente integrati.
La pavimentazione gioca un ruolo primario nel dare omogeneità, linearità e purezza allo spazio. In particolar modo, il rivestimento di Imola Ceramica bianco, del progetto Time, che si estende con un grande formato per i 2000 mq della zona lobby e del primo piano, trasmette una grande sensazione di uniformità, senza soluzione di continuità.
Anche gli arredi dell’Andel’s Hotel sottostanno alle regole che caratterizzano lo stile minimalista; le superfici, ad esempio, sono bianche e senza alcun tipo di decorazione. Fanno eccezione, o meglio da contrappunto, i grandi tappeti grigi dalle forme sinuose che creano delle isole di sosta e le poltroncine arancio su di essi appoggiate come delle macchie.
Anche i grandi vasi bianchi, che contengono i mazzi di iris blu, adempiono a questa funzione, come le grandi opere d’arte astratta appesi alle pareti.
Pochi divisori paravento ritmano poi lo spazio della lobby dominato dall’effetto sorprendente della reception che irrompe con la sua forma organica nel rigore della struttura: assume le sembianze di un’astronave dorata dalla superficie squamata nella quale si apre un’enigmatica apertura nera.

Piastrelle
ImolaCeramica, progetto Time
Tipologia
grès porcellanato
Formati
60x120 cm
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): 0,05%
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): min. UB
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): 140 mm³
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): 50 N/mm²
Resistenza agli sbalzi termici (ISO 10545-9): conforme
Resistenza alla dilatazione termica lineare (ISO 10545-8): conforme
Certificazioni e premi
ECOLABEL
ISO 14001
Richiedi info progetto > Galleria prodotti >