Progetti

Hotel Mandarin Oriental - Parigi (F)

Decoriental:
à Paris, naturellement!

Atmosfere art déco ed echi d'oriente si incontrano al Mandarin Hotel, nel cuore di Parigi
Autore
Elena Pasoli
Superfici
Trend
Anno di realizzazione
2012

Frutto della collaborazione fra prestigiosi studi di progettazione francesi, il Mandarin Hotel di Parigi rappresenta un felice esempio di ristrutturazione e ridestinazione di un imponente edificio degli anni ‘30. La location è senza uguali: siamo in Rue St. Honoré, tra Place Vendôme e Place de la Concorde, a due passi dal Louvre, nel cuore del distretto dell’haute couture; lo spirito è in piena Art Déco; le atmosfere sono morbide e sensuali, mutuate dallo stile delle grandi signore della moda, come Gabrielle Chanel ed Elsa Schiaparelli, con un rimando sapiente alle immagini di Man Ray.
“Trasformare un immobile di uffici in un hotel di lusso in perfetto stile parigino con contaminazioni orientali e con attenzione al dialogo con le architetture circostanti ha rappresentato per il nostro studio una sfida davvero intrigante – spiega l’architetto Jean-Michel Wilmotte, a cui si deve il progetto architettonico della riqualificazione, nonché della facciata e dell’ampio cortile interno realizzato in team con gli architetti paesaggisti del gruppo Neveux-Rouyer. – L’obiettivo che ha guidato tutto il nostro lavoro è stato preservare il carattere dell’edificio, non solamente per l’architettura del corpo principale affacciato su rue Saint Honoré, ma anche per la sua volumetria che ai piani superiori offre la vista su tutta Parigi”.
Alla creatività e alla sensibilità di Sybille de Margerie – che, come spiega lei stessa, ha lavorato “per creare un qualcosa di assolutamente unico in grado di trasmettere benessere ed emozione”, si deve invece il design prestigioso degli interni: le 99 camere e le 39 suite propongono una reinterpretazione tutta parigina del ‘mood’ che contraddistingue la catena dei lussuosissimi hotel Mandarin nel mondo, una rilettura che riflette il contesto stilistico e culturale in cui sorge la struttura: questa “haute couture decoration” si declina in un trionfo di materiali e decori sofisticati, legni scuri e lacche sbiancate, dettagli cromati, specchi, cuscini, sete e velluti.
Nei bagni dominano vetro, legno, marmo bianco e mosaici, vasche freestanding, ampi lavandini che appoggiano su mobili rivestiti in pelle increspata con borchie di bronzo battuto. Nell’ampia Spa, articolata su due livelli, esplode un mondo poetico con motivi di ispirazione naturale, fiori stilizzati alle pareti, nicchie in vetro colorato con divanetti, pavimenti in mosaico di vetro bianco e rosso costellato da farfalle in lamina d’argento.
In questa profusione di materiali eleganti e ricercati che caratterizza tutti gli ambienti, spiccano con particolare intensità i mosaici della vicentina Trend, scelti per arredare la Spa, le stanze da bagno e la hall d’ingresso. Diverse le collezioni impiegate – da Vitreo a Brillante, da Karma ad Aureo, con l’inserimento in alcuni mosaici di tessere in cristallo Swarosvki – modulate in una gamma di combinazioni cromatiche, traslucenze, effetti luce e preziose sfumature ton sur ton pienamente in linea con la raffinata reinterpretazione del lusso e dell’estetica parigina anni ’30 che ha guidato l’intero progetto.

Piastrelle
Trend: mosaici Karma, Vitreo, Karma, Aureo
Tipologia
altro
Formati
1,5x1,5 cm, 2x2 cm
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): conforme
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): conforme
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): conforme
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): conforme
Resistenza alla scivolosità (DIN 51130): R9
Resistenza agli sbalzi termici (ISO 10545-9): conforme
Resistenza al cavillo (ISO 10545-11): conforme
Resistenza alla dilatazione termica lineare (ISO 10545-8): conforme
Richiedi info progetto > Galleria prodotti >