Ceramic of Italy (full)
Reg ceramica.info – Full It

Dove si concentra la ricchezza immobiliare nel mondo (2018) | di Giorgio Costa

Gli investimenti immobiliari nel 2017 hanno continuato a premiare il Nord America attirando il 46% dei volumi complessivi, seguito da Europa (36%) e Asia (17%). Los Angeles guida la classifica con 21,3 miliardi di dollari, seguita da Londra (20,8) e Manhattan (20,2).

I dati emergono dal The Knight Frank city wealth index 2018 in base al quale, guardando invece alla ricchezza complessiva, New York vince su tutta la linea, Londra è al secondo posto nel complesso (e anche seconda per investimenti futuri) mentre San Francisco si colloca al terzo posto nel complesso (ma al secondo per stile di vita più desiderabile). Complessivamente, le città nordamericane dominano la classifica dei centri urbani con più appeal occupando dieci dei primi 20 posti, con le città asiatiche che ne occupano altri cinque (Singapore quinta e Tokio ottava). Parigi si difende con un settimo posto complessivo mentre Madrid strappa la ventesima piazza.

I super ricchi abitano a New York

Per quel che riguarda la ricchezza, New York vince la sfida con un numero di famiglie oltre i 250mila dollari all’anno doppio rispetto a Los Angeles che è al secondo posto mentre Londra è al decimo. Ma nei prossimi cinque anni la situazione cambierà con Jakarta e Il Cairo che vedranno gli incrementi maggiori in questa fascia di reddito. Sul fronte degli investimenti privati immobiliari New York resta in testa, ma Londra guida la classifica se si guarda al numero e alla varietà di soggetti appartenenti a diverse nazionalità che fanno investimenti. Sotto questo profilo, le città europee competono a stretto contatto con i centri del Nord America, mentre Hong Kong guida il gruppo asiatico. In termini di Pil futuro, misurato a prezzi costanti, New York ha ancora la meglio seguita da vicino da Tokyo e Los Angeles e le città nordamericane sembrano destinate a conservare la loro supremazia, annoverando quattro delle prime dieci città per Pil atteso nei prossimi 5 anni.

Alberghi a cinque stelle

Per quel che riguarda la ricettività di lusso, Londra è in cima alla classifica degli hotel a 5 stelle con 75 strutture di questa categoria, ma è Dubai il centro con la spesa annua maggiore (28,5 miliardi di dollari) nell’hotellerie di lusso, seguita da New York (17 miliardi di dollari). In termini di spesa media per notte, Melbourne è al primo posto con una media di 1.925 dollari per persona, seguita da vicino da Dubai a 1.917 dollari.

Per quanto riguarda il mercato delle residenze di lusso, gli incrementi maggiori nel 2017 si sono visti nella città cinese di Guangzhou che ha visto i prezzi crescere del 27,4% seguita da Città del Capo (+19,9%) e Aspen (19%). Ma vanno forte anche Amsterdam (+15%) Seul e Francoforte; al di là delle singole realtà, i prezzi delle case di lusso premiano i mercati dell’Oriente, anche se l’Europa mostra una discreta tenuta, specie a Parigi e Madrid dove i compratori dell’America Latina rappresentano il 18% del mercato mentre gli acquirenti turchi e mediorientali sono molto attivi a Parigi, Berlino e Londra. In Gran Bretagna la modesta flessione dei prezzi è dovuta più agli appesantimenti fiscali che alla Brexit.  Prezzi in calo marginale da Zurigo e Vienna fino a Lagos (-25%) passando da Firenze, Ibiza, Venezia e Rio de Janeiro in scala crescente.

Immobili di alto livello

Interessante anche osservare quanti metri quadrati di abitazione di lusso si possono comprare con un milione di dollari: in questo caso si passa dai 16 mq di Monaco (Montecarlo) ai 173 di San Paolo, passando per i 25 di New York, 28 di Londra, 39 di Singapore, 46 di Parigi, 54 di Shanghai, 77 di Berlino, i 98 di Istanbul e i 138 di Dubai. Ma quali saranno le città, e anche le zone al loro interno, che meglio performeranno nel corso del 2018? Il rapporto Knight Frank city wealth index 2018 le indica in maniera netta. Per quel che riguarda l’Italia figura Milano, e in particolare la zona di Sant’Ambrogio, la zona di Red mountain ad Aspen (Colorado, Usa), Potsdamer Straße, Kurfürstenstraße e Gleisdreieck a  Berlino, la zona Kwun Tong a  Hong Kong,  Les Grands Boulevards and Bonne Nouvelle a Parigi, The Hongqiao CBD a  Shanghai, l’area Thanisandra a  Bangalore in India, il quartiere Justicia a Madrid (Spagna), Brentwood a Los Angeles (Usa), Palm Jumeirah a Dubai, Paya Lebar Central a Singapore, Karen a  Nairobi (Kenia), il Financial District di  New York (Usa),  CBD a Città del Capo (Sudafrica).

>> scarica il PDF della ricerca completa <<