Ceramic of Italy (full)
Reg ceramica.info – Full It

Il bagno, sempre più casa | di Luisa Pianzola

Articolo pubblicato in: "Bagno: il luogo del benessere"

Uno spazio da vivere a 360 gradi esteticamente curato, ultrafunzionale, accogliente e sostenibile. Ecco come si presenta il luogo del benessere nelle sue tendenze più attuali, che confermano la volontà di trasformare l’ormai ex locale di servizio in un ambiente dalla forte vocazione design. Un bagno sempre più accessoriato, oppure spogliato del superfluo nelle versioni più minimali, ma in ogni caso con carattere e personalità da vendere, e nel quale prendersi cura del proprio corpo senza trascurare nessun dettaglio.

Sistema integrato
Innanzitutto il bagno più aggiornato si configura come un sistema integrato e fluido dove piani d’appoggio, pareti attrezzate e sanitari si dispongono all’interno dello spazio con un layout connesso e coordinato. Basi e pensili sono progettati insieme ai sanitari per migliorare l’estetica e facilitare le operazioni di pulizia. Con lavabo appoggiato (trend molto diffuso negli ultimi anni) o incassato, il gioco di incastri tra top e lavabo ha una rilevanza particolare. Le linee sono snellite, gli spessori ultrasottili e il colore contribuisce a donare un effetto decisamente moderno all’ambiente, pur riconnettendolo con un concetto archetipo di stanza del benessere.

Verde: voglia di natura
Uno dei trend più evidenti dello spazio benessere è quello dei sanitari colorati e tendenzialmente opachi. Un colore, tra gli altri, merita una segnalazione: il verde, in tutte le sue sfumature (dal salvia all’oliva, un verde polveroso, desaturato, caldo, vellutato). E non solo perché il Greenery è stato colore Pantone dell’anno 2017, con ripercussioni nel modo del fashion design e degli oggetti d’uso, ma anche perché il desiderio di naturalità ha invaso la casa, in special modo il bagno, sia nella connotazione delle superfici che nella presenza di piante verdi e fogliame.

Lavabi, nuovi protagonisti
Il lavabo a colonna, o comunque da terra, è la naturale evoluzione del lavabo da appoggio. Resiste sempre quello a incasso, ma la componente scenica è in ascesa. Il lavabo ha sostituito per importanza la vasca free standing, adattandosi alle esigenze di mercato e ai nostri bagni sempre più piccoli: perché, quindi, non stupire con delle colonne? Parlando di top, quelli in marmo o a effetto marmo, nelle declinazioni estetiche più disparate, si confermano in auge per gli ambienti più attuali. In abbinamento, una manciata di colori tenui e polverosi e un mix di dettagli in metalli preziosi. In forte crescita, il vintage è invece una tendenza che vedremo consolidarsi nel corso del 2018: tubi a vista, lavabi e accessori dalle forme d’antan, anche se attualizzate, caratterizzeranno gli spazi benessere più trendy.

Nicchie portaoggetti e docce senza soluzione di continuità
Poco spazio contenitivo per via della metratura? A venirci in soccorso è un’altra tendenza dell’arredo bagno che prevede l’installazione di nicchie all’interno della parete, meglio se illuminate, sia a ridosso di vasca e doccia che sul muro principale di fianco a mobiletti pensili e mensole.
Non solo walk-in e a filo pavimento, ma anche senza soluzione di continuità: la doccia più adatta agli amanti del minimalismo moderno ospiterà un rivestimento omogeneo e accogliente, incentrato su materiali continui e valorizzati da luci di design.

Rubinetteria spazzolata, linee geometriche e risparmio idrico
Più che una nuova tendenza è una conferma: la rubinetteria è sempre più geometrica, però con bordi smussati. E i miscelatori diventano sempre di più un completamento dei sanitari, veri protagonisti della scena (non disdegnando spesso il ruolo di comprimari), condividendone lo stile.
I colori più diffusi, nei rubinetti, sono in totale sintonia con la tendenza dei lavabi colorati. Oltre agli strascichi di rose gold e oro dalle scorse stagioni, non mancano il nero, il blu, i colori terra e il bianco. Anche la lavorazione esce un po’ dagli schemi: le tonalità sono opache e l’acciaio spazzolato.
In termini tecnologici, il bagno diventerà sempre più sostenibile e smart grazie alle nuove e performanti proposte della rubinetteria moderna votata alla riduzione del consumo d’acqua.

Dicembre 2017

  • Cherie (Cisal)
    Hi-Tech (Casabath)
    Shui Comfort (Cielo)
    Forty (Gruppo Geromin)
    TriBeCa (Kerasan)
    TEdge (Ceramica Globo)
    Twenty (Ceramica Tecla)

Altri articoli pubblicati in Bagno: il luogo del benessere

Manutenzione della ceramica: solo acqua e un normale detergente

La norma UNI 11493 mette in evidenza come le piastrellature ceramiche debbano soddisfare i requisiti che ne consentano una efficace e agevole pulizia mediante periodica manutenzione.