Progetti

Frascati Shopping Center - Dublino (Irlanda)

La seconda vita del Frascati Shopping Centre

La riqualificazione dello shopping centre fa parte di un ampio piano di sviluppo portato avanti dalla municipalità di Dublino per la riqualificazione del grande quartiere di Blackrock, affacciato sulla baia di Dublino
Autore
Federica Andreini
Foto
Daragh Muldowney
Progettista
Newenham Mulligan Associates
Superfici
CERIM
Anno di realizzazione
2019

Il cliente che ha dato il via all’idea del progetto del Frascati Shopping Centre è stata l’Invesco Real Estate che ha coinvolto lo studio di architettura Newenham Mulligan Associates, lo studio di ingegneria strutturale Barrett Mahony Consulting Engineers, per la realizzazione delle strutture in acciaio la Steel & Roofing Systems e il Contractor Collen Construction: tutte realtà locali (fatta eccezione per l’Invesco Real Estate, in quanto americana). Da una prima valutazione si capisce che il denaro investito è rimasto all’interno della comunità in cui si va ad operare, fattore importante che ci dice molto dell’approccio della Municipalità di Dublino, la DUN Laoghaire-Rathdown County Council. Invesco Real Estate ha pagato 69 milioni di sterline alla famiglia proprietaria del vecchio shopping Center nato sulla Frascati Road, la Roche: la riqualificazione dello shopping centre fa chiaramente parte di un piano più grande, che vede Blackrock come una nuova realtà nel retail della contea. Il valore dell’intervento di riqualificazione e ampliamento della precedente struttura in acciaio e cemento è stato di trenta milioni e mezzo di euro: il progetto ha previsto un ampliamento orizzontale da 9.290 mq a 15.793 mq in cui sono previste ventiquattro nuove unità commerciali e cinque punti di ristoro, tra bar e ristoranti con vista sulla baia di Dublino. L’estensione superficiale ha coinvolto anche il parcheggio, che ora offre ai propri clienti 550 posti auto. Quando in tutto il resto del mondo si punta sull’e-commerce e sulla digitalizzazione dei servizi a Dublino, invece, si punta sulla shopping experience, scopo economico che ha anche coinvolto la viabilità dell’area, poiché il volume di traffico è decisamente aumentato. L’impatto di progetti come questo passano attraverso le infrastrutture del territorio e delle municipalità e ne ridefiniscono la funzionalità e la destinazione d’uso, facendo assumere un volto nuovo all’area in cui vengono sviluppati. Questo tipo di approccio ricorda molto ciò che venne sviluppato ai tempi dei Five Dragons: Frascati si inserisce nel filone di investimenti nel settore immobiliare, che ha visto una crescita costante del mercato irlandese, soprattutto a Dublino, anche grazie alla detassazione per i big dell’high tech, affermando la voglia di anticipare i tempi e proporre soluzioni di sviluppo controcorrente.

La luce come fattore essenziale della nuova pelle dello shopping centre
Quando si guardano gli ambienti del Frascati Shopping Centre ritratti nelle immagini a disposizione, si rimane stupiti dalla presenza costante di luce che li riempie: si può quasi arrivare a pensare che le fotografie siano sovraesposte. Ma scorrendole ripetutamente e dopo ricerche approfondite sulla realizzazione, guardando anche le foto della progressione dei lavori, non si può che concludere che non poteva non essere che pensato così l’ampliamento del precedente Shopping centre, perché siamo in una delle nazioni che, per gran parte dell’anno, vive con pochissime ore di luce durante il giorno. Questa caratteristica metereologica implica una volontà di sfruttare al massimo le ore di luce, forse anche per un risparmio energetico, che nei centri commerciali non guasta essendo una delle voci di spesa quotidiana più gravose. L’ampliamento strutturale e funzionale che ha quasi raddoppiato la superficie calpestabile (si passa da 100.000 piedi quadrati a 170.000) vede anche un permesso aggiuntivo per la costruzione di tre unità commerciali esterne e di 44 appartamenti situati nel sottotetto assieme a nuove strutture per accogliere le famiglie e wi-fi gratuito. Lo spazio dello shopping center si sviluppa su diverse quote, ambienti, scale, vani tecnici e di interazione come l’area gioco per i bambini. L’intera superficie calpestabile è stata rivestita con Material Stones di Cerim, un grès porcellanato in una tonalità chiara che aiuta l’illuminazione interna in una realtà metereologica prevalentemente nuvolosa e piovosa per circa sette mesi l’anno. Questo aiuto viene dato anche dalla struttura in acciaio con una pendenza del 45%: la ceramica dà il meglio di sé quando i progettisti sanno come sfruttare le caratteristiche tecniche materiche e di prodotto. La dimensione di posa in lastre di 30×120 cm, declinata in differenti spessori, permette di dare continuità agli ambienti interni ed esterni, restituendo inaspettate sfumature. Con uno sguardo contemporaneo, Material Stones riscopre atmosfere legate alla tradizione che combinano formati tradizionali e nuovi formati di grande dimensione modulabili tra loro per una progettazione architettonica creativa, dinamica e moderna.

Non solo web per i propri acquisti
Il Frascati Shopping center punta all’esperienza dell’acquisto fatto di persona: gli schermi e la tecnologia qui servono solo per sostenere le campagne marketing in mainstream perché l’accoglienza, l’incontro, l’intrattenimento, la voglia di trovare un posto fuori casa dove sentirsi a proprio agio sono alla base della cultura irlandese, dove i mercati sono sempre stati un punto di aggregazione sociale importante. Gli abitanti sono aumentati di diverse unità negli ultimi anni e, al di là delle necessità di approvvigionamento di beni primari, c’era la necessità di un posto in cui potersi incontrare e in cui passare del tempo libero. Il progetto parla chiaro: ampliamento della superficie dedicata ai ristoranti, ai caffè e alle aree di tecniche di passaggio, e non ultimo l’ampliamento del parcheggio, doveroso in vista di un afflusso sempre maggiore di clienti anche da altre zone di Dublino. Quindi non solo il digitale conta nella vendita. E meno male.

Piastrelle
Cerim (made in Florim) Material stones
Tipologia
grès porcellanato
Formati
30x120 cm
Colori
material 03
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d'acqua (ISO 10545-3): 0,08%
Resistenza all'attacco chimico (ISO 10545-13): GA
Resistenza all'usura e all'abrasione (ISO 10545-6): 140
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): 50 N/mm2
Resistenza alla scivolosità (DIN 51130): R9, R11 GRIP
Resistenza agli sbalzi termici (ISO 10545-9): conforme
Certificazioni e premi
ECOLABEL
LEED
ISO 14001
Richiedi info progetto > Galleria prodotti >