Gruppo Bardelli e Colorobbia, importante realizzazione per la Biennale di Venezia

Fino al 24 novembre sarà possibile ammirare alla Biennale  il progetto Pabellon Criollo dell’artista venezuelano Sol Calero, progetto in cui la ceramica italiana incontra l’arte e l’architettura e il colore diventa l’elemento di unione tra l’artista e i due partner per evocare emozioni e sensazioni e trasformare gli spazi architettonici.

 

L’ormai storica collaborazione tra Gruppo Bardelli e Colorobbia si consolida anche in espressioni nel campo dell’arte come questa per il progetto Pabellón Criollo di Sol Calero creando un’importante connessione tra arte, cultura e industria ceramica. Attraverso la collaborazione con l’artista Sol Calero, le due aziende si impegnano a promuovere la bellezza e l’innovazione, contribuendo così alla crescita e alla vitalità della cultura ceramica italiana in un contesto internazionale come quello della Biennale di Venezia, dimostrando una forte attenzione al mondo dell’arte, sostenendo progetti e iniziative che valorizzano l’estro e l’espressione artistica.

Grazie a un insieme di sinergie e conoscenze lo studio Diego Grandi Office da sempre esperto nel campo delle superfici ceramiche e la galleria d’arte Francesca Minini, Sol Calero ha individuato nell’eccellenza del Made in Italy la scelta ideale per il suo progetto. Cooperare con due realtà affermate nel panorama del design e dell’industria ceramica italiana come il Gruppo Bardelli e Colorobbia è stata una decisione naturale.

La ceramica italiana incontra arte e architettura, e il colore diventa l’elemento di unione tra l’artista e i due partner per evocare emozioni e sensazioni e trasformare gli spazi architettonici.

Il padiglione dell’artista Sol Calero richiama elementi di progetti passati della città di Venezia: tra questi, la rampa dall’attuale padiglione tedesco è costruito con legno preso dall’ultimo padiglione ucraino, il legno proviene da un ex padiglione dell’Uzbekistan, le piastrelle da un vecchio padiglione degli Stati Uniti, il bambù e le lamiere da un progetto di un team di architettura etiope e australiano. Questo riutilizzo rappresenta una nuova vita dei materiali e riflette la storia internazionale e lo scambio di idee che la Biennale nei suoi principi incarna.

Il Gruppo Bardelli è punto di riferimento nel mondo della ceramica di alta gamma con i marchi Ceramica Bardelli, Ceramica Vogue e Appiani, un design visionario, dove il know-how aziendale viene messo al servizio di prestigiose collaborazioni con studi di architettura nazionali e internazionali per realizzare un prodotto innovativo e sofisticato.

Design Made in Italy è uno dei principi cardine. L’intera produzione, il design, la Ricerca e Sviluppo del Gruppo Bardelli nascono nei propri stabilimenti in Italia trasferendo al mercato la bellezza e l’eleganza del savoir-faire italiano. Utilizzare le superfici ceramiche del Gruppo Bardelli significa entrare in scenari fortemente connotati da modernità, segno estetico, scelta di motivi bidimensionali che si fanno architettura.

Colorobbia leader mondiale di una tradizione ceramica di origine italiana, segna un secolo di innovazione e impresa internazionale dal 1921. Un’azienda familiare costruita sulla creatività italiana e sull’innovazione internazionale, specializzata nella produzione e distribuzione di materie prime e semilavorati per l’industria della ceramica e del vetro e nella stampa digitale al fine di ottenere superfici ceramiche di alto valore aggiunto sia nel campo industriale che artistico.

 

Sol Calero, Pabellón criollo, 2024. Installation view at the 60th International Art Exhibition of La Biennale di Venezia, ‘Foreigners Everywhere’, curated by Adriano Pedrosa. Courtesy of the artist; Chertlüdde, Berlin; Crèvecœur, Paris and Francesca Minini, Milan. Photo by Andrea Rossetti

 

www.gruppobardelli.com

www.colorobbia.com