Ceramic of Italy (full)
Reg ceramica.info – Full It

Lifestyle contemporaneo | di Luisa Pianzola

Colori intensi e desaturati, superfici soft touch, lavabi protagonisti in forme organiche e accoglienti: nello scenario del bagno più attuale molti elementi traggono spunto dal mondo naturale, in un mood che ricrea, tra le pareti domestiche, atmosfere rilassanti e confortevoli. Senza dimenticare, ovviamente, il supporto tecnologico, che sottende con discrezione ogni tipo di funzionalità.

Il bagno è uno spazio che, nel tempo, ha subito mutamenti estetici e funzionali che lo hanno reso, oggi, uno degli ambienti più intriganti della casa. Tutto ciò, in sintonia con un’evoluzione generale dell’abitare plasmata sui nuovi stili di vita, ma con quel “quid” che gli deriva dall’essere, ad un tempo, luogo del corpo e dello spirito, del benessere fisico e di quello mentale. Ecco allora il bagno come spazio intimo, rassicurante, ma anche sociale, visibile. In ogni caso, un ambiente poroso, permeabile agli umori e alle atmosfere della casa.

Sicuramente, da ambiente di servizio ingabbiato in soluzioni tecniche che ne hanno tradizionalmente condizionato la morfologia, il bagno è diventato un luogo maturo, spesso svincolato dai limiti spaziali e fuso nella dinamicità della casa. Lo spazio benessere è insomma cresciuto nell’immaginario e nei desideri di un pubblico esigente, che investe in modo sempre più significativo (sia in termini emozionali che economici) nel suo allestimento.

Dal punto di vista delle apparecchiature sanitarie, tra le tendenze più attuali si segnalano una forte presenza del colore; un’idea di lavabo e di vasca autonomi rispetto al resto dei sanitari; la particolarità delle superfici, lisce o microstrutturate come pietra; la forte presenza della componente tecnologica, che garantisce performances elevate e funzionalità user friendly.

Colore protagonista

Sarà la voglia di natura, in un contesto abitativo sempre più votato alla domotica, sarà l’insofferenza nei confronti di un bianco generalizzato che ha tradizionalmente identificato le apparecchiature del bagno senza molte possibilità di scelta: sta di fatto che il colore è tornato da gran protagonista tra le pareti del bagno e a svolgere il ruolo di portabandiera di questo trend sono sicuramente i lavabi, che si distinguono per toni caldi e suggestivi ispirati alla natura, dalle nuances morbide e vellutate. Per colore, quindi, non si intendono tonalità sature o primarie, ma cromie intense come terre, grigi cemento, antraciti, verdi e azzurri desaturati. Alle quali si abbinano quasi sempre superfici mat e piacevoli al tatto, rese possibili dalle speciali lavorazioni e finiture della ceramica, tra i materiali più all’avanguardia per la ricerca produttiva e tecnologica. Ma colore non significa solo lavabo: ad essere connotati cromaticamente sono anche piatti doccia, vasche e vasi.

Un lavabo personalizzato

Un’altra tendenza da rilevare nell’arredo bagno è quella che vede il lavabo pienamente autonomo, dal punto di vista del design, rispetto al resto dei sanitari. Se a segnare la svolta, in questo senso, è stata la vasca, protagonista con la sua connotazione di elemento freestanding plasmato secondo un proprio codice estetico e funzionale, ora è anche il lavabo a ritagliarsi uno spazio di forte indipendenza. Ecco allora le bacinelle, i catini da appoggio, oppure i bacini ultrasottili o integrati nel mobile lavabo, ma svincolati dal dover essere perfettamente in linea con i vasi. E quindi: spazio alla fantasia con lavabi scelti secondi i gusti più personali e in linee d’arredo a sé stanti, oppure, se si vuole essere più cauti nella scelta, sistemi di sanitari che propongono vasi e lavabi diversi, pur se accomunati dallo stesso mood stilistico.

Nuovi effetti materici

Lisce, soft touch, rigorosamente mat, resistenti agli agenti esterni: le superfici di lavabi e vasche conquistano per la particolare valenza naturale e morbida alla vista oltre che al tatto. Se nei lavabi l’effetto è ottenuto con speciali lavorazioni ceramiche, in vasche e piatti doccia prevale l’utilizzo dei solid surfaces, materiali altamente plasmabili e resistenti, creati sinteticamente ma da componenti di origine naturale. Nei piatti doccia la valenza omogenea può lasciar spazio a microstrutturazioni che creano textures simili a quelle della pietra: caratteristica che, oltre a generare un suggestivo effetto estetico, ha una non indifferente funzione antiscivolo.

Tecnologia ad alte prestazioni

All’armonia delle forme e all’espressività cromatica, nel mondo delle apparecchiature sanitarie corrisponde una diffusa presenza tecnologica, che dalle performances di vasche e sistemi doccia sempre più sofisticate dal punto di vista del comfort, si estende a rubinetterie e vasi. In questi ultimi, in particolare, la ricerca ha messo a punto sistemi ad hoc per facilitare la pulizia, garantire un sensibile risparmio idrico e personalizzare le funzioni. Da segnalare, tra le altre caratteristiche tipologiche, l’assenza di brida nel wc che, oltre a un gradevole effetto estetico, assicura flussi idrici molto più efficaci e massima igiene.

DIDA

01

Quattro le nuove nuances satinate dedicate a una selezione di lavabi e vasi di Ceramica Catalano. Al nero lucido si affiancano tinte pastello d’ispirazione naturale: dai toni tenui delle pietre di fiume, a quelli più caldi delle terre, dall’indaco dei fiori selvatici ai verdi delle erbe officinali. Le nuove tonalità sono abbinate ai lavabi della famiglia Green Lux (nella foto), disponibili nella versione tutto bacino o con piano rubinetteria, in varie dimensioni.

www.catalano.it

02

Lino, avena, cemento, fango, lavagna, canapa, cipria e polvere: sono i nuovi colori, frutto della ricerca di Ceramica Cielo, che arricchiscono di raffinati cromatismi la collezione di lavabi e vasi da terra e sospesi Terre di Cielo – Seconda Edizione 2013/2016. Ispirata alle colorazioni delle terre e degli elementi vegetali e minerali, la versatile palette cromatica, pensata per la massima libertà creativa dei progettisti, si abbina anche a una morbida tattilità delle superfici, basata su una speciale lavorazione degli smalti.

www.ceramicacielo.it

03

La linea di lavabi T-Edge, disegnata da CreativeLab+ per Ceramica Globo, oltre che per le diverse versioni cromatiche si caratterizza per i bordi di soli 6 mm. Un nuovo impasto, messo a punto nel laboratorio chimico dell’azienda e basato sull’utilizzo di esclusive materie prime, consente di realizzare spessori ultra sottili garantendo superfici planari e mantenendo tutti gli standard previsti dalle normative.

www.ceramicaglobo.com

04

Un effetto pietra molto attuale, con una microstrutturazione della superficie che, oltre a impreziosirla, la rende antiscivolo: il nuovo piatto doccia Ultra Flat S, di Ideal Standard, è realizzato in ideal solid, un materiale molto resistente composto da una miscela di minerali naturali e resine. Disponibili in numerose dimensioni standard, i piatti possono anche essere tagliati su misura. Colori proposti: bianco, sabbia, grigio cemento, moka, nero.

www.idealstandard.it

05

Progettato da Prospero Rasulo per Valdama, Pod è un lavabo da appoggio dalle forme organiche, quasi una sorta di guscio che diventa alveo per accogliere l’acqua. Il progetto, sofisticato nella sua semplicità, si declina in quattro forme archetipe: il cerchio, il quadrato, il rettangolo, l’ovale. Realizzato in Fine Fire Clay, in finitura opaca e lucida, in diverse dimensioni e colorazioni.

www.valdama.it

06
La vasca Aquatech, disegnata da Massimiliano Cicconi per Kerasan, ha una delle due estremità più ampia e alta rispetto all’altra, soluzione ergonomica che offre al corpo un comodo sostegno. Un ripiano in teak naturale, sul lato più stretto, funge da pratico portaoggetti. Nella sola versione freestanding, la vasca (170×70 cm) è realizzata in Pietraluce, speciale composto a base di allumina idrata, biossido di titanio e resina poliestere. La finitura in resina garantisce brillantezza e caratteristiche anticalcaree (Foto R. Costantini).
www.kerasan.it

07
E’ firmato dal duo Angeletti-Ruzza l’elegante lavabo a consolle Bloom,
presentato da Ceramica Flaminia in due diverse misure. Disponibile in varie tonalità mat, il lavabo ultrapiatto, molto funzionale per l’appoggio, rivela un perfetto dialogo fra spessori ridotti e volumi morbidi. L’ampia superficie geometrica e molto sottile del piano e un bacino tondeggiante creano un gradevole e raffinato contrasto. www.ceramicaflaminia.it

08

La nuova collezione di lavabi e vasi Moods di Pozzi-Ginori supera il tradizionale coordinamento perfetto tra vasi e lavabo, differenziandoli nel design, pur se ispirandoli allo stesso lifestyle, dinamico e contemporaneo. I volumi essenziali si declinano secondo le linee Nordic, Urban (nella foto) e Green. I vasi si distinguono per l’esclusiva tecnologia Rimfree, che rende il wc più facile da pulire, senza brida e a notevole risparmio idrico.

www.pozzi-ginori.it

09

La serie di mobili Frame di Simas, nata per accompagnare i lavabi da appoggio Sharp, strizza l’occhio allo stile “urban industrial” senza rinunciare alla praticità. Due le versioni, mobile singolo e mobile doppio, con sifone a scomparsa, barra laterale che funge da porta asciugamani, comodi cassettoni ed elemento a giorno più basso per un’ulteriore superficie di appoggio. Piacevole il contrasto tra il ferro sabbiato della struttura e l’effetto neutro dei componenti.

www.simas.it

10

Design essenziale e vasca profonda per il nuovo lavabo Thesan, firmato da Massimiliano Cicconi per Ceramica Tecla. Prodotto nella versione da semincasso soprapiano (nella foto), da appoggio e sospeso, si integra armoniosamente nel top ed è disponibile nelle lunghezze 60, 80, 100 e 120 cm, con vasca doppia o singola. La piletta di scarico quadrata in ceramica, nello stesso colore del bacino, è un particolare che ne enfatizza l’eleganza.

www.ceramicatecla.it