Ceramic of Italy (full)
Reg ceramica.info – Full It

La sostenibile leggerezza del wellness | di Luisa Pianzola

Articolo pubblicato in: "La ceramica, un prodotto che segue le tendenze"

Bisogna ammetterlo. In questo momento lo spazio domestico più interessante, dal punto di vista della ricerca estetica e tecnologica, è il bagno. Sarà il mix di fisicità (il corpo, l’acqua) ed emozione (il contatto con il proprio sé più autentico), di arcaicità (natura, purezza, semplicità) e avvenirismo (domotica, funzioni avanzate). Sta di fatto che il luogo del benessere è un vero e proprio laboratorio di idee in continua evoluzione. Finalizzate a ridisegnare lo spazio in un’idea di total bath che non lascia nulla al caso e crea ambienti coerenti e suggestivi, momenti privilegiati di un privatissimo (ma attenzione: il piacere del benessere va anche condiviso) culto domestico. Tra le tendenze emergenti e ricche di futuro, quella dell’ecosostenibilità. Un fronte sul quale aziende e progettisti sono da tempo impegnati, ma in questo momento stanno manifestando una particolare vivacità e intraprendenza. Il nuovo spazio per la cura del corpo è digitale, responsabile e sostenibile, con tante novità che coniugano etica, relax, design e tecnologia.

Una comfort zone sempre più green oriented
Il punto di partenza, alcuni decenni fa, è stata l’introduzione nelle aziende di processi produttivi più rispettosi dell’ambiente e dei consumatori, per continuare con la messa a punto di materiali riciclabili e soluzioni d’arredo a risparmio energetico. Oggi la ricerca sta proponendo accorgimenti come le superfici antibatteriche che garantiscano igienizzazione e atossicità, con la conseguente riduzione di detergenti nelle operazioni di pulizia. Da segnalare anche l’introduzione di procedimenti e funzioni come i trattamenti galvanici per le rubinetterie, che garantiscono minori livelli di nocività, e, per gli scaldasalviette elettrici, la programmazione digitale che riduce lo spreco energetico. Sempre più efficace, poi, l’orientamento dei sanitari verso il contenimento del consumo idrico. Quasi tutte le aziende sono pronte per l’installazione del vaso da 4,5 litri. Se si pensa che la maggior parte degli scarichi attualmente si aggira attorno ai 9-12 litri, si può immaginare la portata di tale innovazione. Parlando di abbassamento dei costi di produzione, una “chicca” che si sta già facendo apprezzare nel mondo dei rubinetti è l’additive manufacturing, cioè la stampa 3D degli oggetti nelle forme e nei materiali desiderati.

Investire nella ricerca: un must per tutti
Raccogliendo l’istanza ecologica ormai imprescindibile, oggi non c’è azienda che non rifletta in modo davvero serio ed efficace sulla necessità di ridurre l’impatto sull’ecosistema. E si tratta di uno scenario possibile perché le tecnologie per ottenerlo sono già in atto. I produttori del comparto investono consistentemente in innovazione ed è bello constatare come non si stia parlando solo dei grossi brand, ma anche di realtà di dimensione medio-piccola, che dedicano alla ricerca una buona percentuale del proprio fatturato.

Attenzione all’ambiente è anche comfort e sicurezza
Il bagno, e in particolare l’area doccia, sono gli spazi domestici in cui siamo più soli e vulnerabili, per cui la loro sicurezza è fondamentale. A questo proposito, sta aumentando la proposta di piatti doccia che permettano il comfort plantare, ma che siano anche perfettamente antiscivolo. L’attenzione alla corporeità (e anche alle esigenze di una diversa abilità, permanente o episodica) è un’altra delle strade che lo spazio del benessere sta percorrendo, con l’ausilio di una presenza pervasiva,ma invisibile,della tecnologia e con la messa a punto di sistemi d’arredo sempre più curati nel design.

Una dimensione olistica
Il nuovo bagno, per concludere, oltre alle performances funzionali non perde di vista, anzi le accentua, le proprie componenti emozionali e polisensoriali. Sempre più concepito come la stanza dove ritrovare l’equilibrio tra corpo, mente e spirito, è un’evoluzione del concetto di spa dove materiali, colori e tecnologie sono studiati per favorire remise en forme e rigenerazione psicofisica. In uno scenario seduttivo dove linee e volumi si fanno sempre più sottili, leggeri, compatti e versatili.

Maggio 2018

Guarda le altre novità per la stanza da bagno nella >> Galleria Prodotti e Tendenze <<

Altri articoli pubblicati in La ceramica, un prodotto che segue le tendenze

Il “comfort”: uno stile declinato anche nelle superfici ceramiche

Terza tappa del viaggio tra le tendenze di prodotto emerse in occasione all’ultimo salone della ceramica di Bologna