Progetti

Centro Commerciale Granada Mall - Riyadh (SA)

Microcosmo del consumo urbano

IL GRANADA MALL, UNO SPAZIO DI RELAZIONI INTERCULTURALI
Autore
Carlo Paganelli
Foto
Jimmy Dayrit
Progettista
Zuhair Fayez Partnership Consultants
Superfici
CASALGRANDE PADANA
Adesivi
Cercol
Distributore
Rabya Trading and Agriculture Co.
Anno di realizzazione
2004

I centri commerciali, emblematici luoghi di falsa modernità confusa come iperconsumismo di transizione? Marc Augé (professore di Logica Simbolica e Ideologia all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi) li ha inseriti nella categoria “non-luoghi”, spazi senza storia, aree ancora in formazione e dunque senza precisa identità. Tale analisi, non va dimenticato, appare oggi forse un po’ datata, risale, infatti, ai primi anni Novanta del secolo scorso. Si tratta di riflessioni concepite più o meno vent’anni fa, materia poi trattata nel famoso libro: Non-lieux, di Marc Augé, pubblicato nel 1992, poi tradotto in italiano con il titolo “Non-luoghi. Introduzione ad una antropologia della surmodernità”.
Il Granada Mall, centro commerciale in Riyadh, propone, in chiave mediorientale, uno spazio antropologicamente ambiguo, quindi culturalmente, almeno secondo Augé, privo di quei connotati in grado di produrre segni e caratteri omogenei. E’, infatti, evidente l’obiettivo di progetto perseguito dallo studio professionale Zuhair Fayez Partnership mirante a formalizzare un luogo di confine in cui persistono almeno due culture preminenti: l’occidentale, attraverso un’offerta commerciale di prodotti provenienti soprattutto da Paesi europei, disposti in un contesto ispirato un po’ al Rinascimento italiano, ma anche, in alcuni casi, a un Razionalismo rivisitato e a citazioni alla Pop Art (la stilizzazione dei fusti delle palme, simili a cialde coniche per un gelato assolutamente fuori scala); il tutto configurato secondo uno schema distributivo riferito al suk di origine prettamente orientale.
Appare evidente che il problema della riconoscibilità si pone in modo del tutto nuovo, ovvero: l’identità antropologica dei centri commerciali è in via di formazione. Ciò lascia intravedere come il mondo stia cambiando per osmosi interculturale, evitando così una configurazione per blocchi omogenei.
In futuro, probabilmente, nulla sarà come appare. Vivremo in spazi fortemente ibridati. La novità? Molti luoghi del mondo saranno connotati culturalmente da una mappatura composta di aree compenetrate, fuse insieme, molto simili a macchie mimetiche. Caratterizzato da una sapiente regia che vede al primo posto la presenza di luce naturale, il Granada Mall brilla di luce propria anche grazie al rispecchiamento di materiali ceramici che creano effetti di luce grazie alla brillantezza delle pavimentazioni, realizzate con ceramiche italiane fornite da Casalgrande Padana. Il pavimento del grande atrio è un trionfo di elementi geometrici stilizzati. Dall’atrio si passa a percorsi verso negozi affacciati con portali di forte impatto formale. Abbastanza inedita la soluzione adottata per i “viali”, poiché, diversamente dai centri commerciali di prima generazione, il Granada Mall simula un grande spazio esterno caratterizzato dalla piantumazione di palme, in contrasto con levigatezza e brillantezza delle superfici calpestabili. A coronamento di un’idea che vuole suggerire come un luogo del commercio sia una sorta di microcosmo urbano è presente uno spazio ludico dedicato ai bambini, che possono usufruire di un piccolo luna park con giostre in stile primo Novecento. In tal senso, il cerchio si chiude anche su alcune considerazioni antropologiche: non è tanto l’unità di tempo, di spazio e di individuabilità a definire un luogo, quanto la disponibilità del luogo stesso a trasformarsi in nuove opzioni culturali, senza condizionamento alcuno.

Piastrelle
Casalgrande Padana, Granitogres Serie Unicolore
Tipologia
grès porcellanato
Formati
30x60, 40x40, 60x60 cm
Colori
nero, grigio cenere, grigio perla, grigio azzurro, blu, blu forte, verde, acquamarina, violet, rosso pompei, rosso mattone, rosa antico, giallo ocra, bianco
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): <=0,10%
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): Nessuna alterazione
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): Illimitata
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): N/mm2 50-60
Resistenza alla scivolosità (DIN 51130): >= 0,6
Resistenza agli sbalzi termici (ISO 10545-9): conforme
Resistenza al cavillo (ISO 10545-11): conforme
Resistenza alla dilatazione termica lineare (ISO 10545-8): conforme
Certificazioni e premi
EMAS
ISO 14001
Richiedi info progetto > Galleria prodotti >