Progetti

Bergeron Centre for Engineering Excellence, York University - York, Ontario (Canada)

Il Rinascimento dell’ingegneria

Creatività genera creatività: questa la lezione del Bergeron Centre a Toronto, vincitore del Tile Competition 2018
Autore
Elena Pasoli
Foto
Double Space Photography
Progettista
Paul Stevens, Carmine Canonaco, Ella Mamiche, Costas Catsaros - ZAS Architects
Superfici
ABK
Adesivi
Mapei
Distributore
Division 9, Stone Tile International
Anno di realizzazione
2015

Da alcuni anni, in particolare negli Stati Uniti, si registra una forte tendenza a ripensare le strutture che accolgono gli istituti universitari e di ricerca secondo criteri creativi che prendono le mosse dal M.I.T.’s Building 20 di Boston, demolito ma reinterpretato da Frank Gehry nel ’98 con la creazione del famtasmagorico Stata Center. L’idea di base è che per ‘coltivare’ la creatività e rendere proficuo il dialogo e la collaborazione tra gli studenti e i docenti sia necessario mettere a loro disposizione un ambiente facile da trasformare, idoneo al mix delle diverse discipline, ricco di zone di passaggio ed aree aperte che invitino allo scambio e diano spazio all’immaginazione. Edifici ad alta tecnologia, che prediligano la luce naturale e che rispettino il principio della tutela dell’ambiente e della sostenibilità. Edifici intelligenti e flessibili che possano facilitare la velocità del pensiero e della creazione.
Un esempio eccellente in tal senso ci è offerto dal Bergeron Centre for Engineering Excellence alla Lassonde School of Engineering della York University di Toronto, Canada, il cui progetto è vincitore del premio Tile Competition 2018 nella categoria ‘istituzionale’. “Il Centro è stato progettato con l’intento ambizioso di creare nuovi ingegneri del Rinascimento, alla maniera di Leonardo da Vinci, ovvero professionisti che sappiano risolvere i problemi in maniera creativa ed esercitare una leadership imprenditoriale animata da una coscienza sociale” spiega il rettore Janusz Kozinski, “La progettazione stessa dell’edificio è stata svolta con questo obiettivo, il suo design riflette il concetto della multidisciplinarità e i numerosissimi spazi sociali dichiarano la nostra filosofia del learning by doing”.
Distribuito su sei piani, con una superficie complessiva di oltre 16.000 mq., l’edificio è stato progettato dallo studio ZAS Architects, con la collaborazione ingegneristica del gruppo britannico Arup, secondo criteri di edilizia sostenibile, utilizzando i vantaggi di un sistema energetico del campus già esistente, che hanno coinvolto sia la progettazione dell’involucro che la scelta dei materiali degli interni. In tal senso, spicca l’utilizzo delle piastrelle in gres porcellanato Downtown di ABK, scelte nella colorazione Ash, che connotano gli ambienti con l’essenza del cemento naturale ricco di toni e variazioni, minimal e fresco insieme, perfetto come fondale neutro di grande eleganza. Utilizzate al piano terra, lungo tutti i corridoi e nelle aree sociali, le piastrelle Downtown hanno contribuito in maniera rilevante, grazie alle loro caratteristiche e in particolare alla loro composizione che prevede un minimo del 40% di materiale riciclato, all’ottenimento della certificazione LEED Gold da parte del Centro.
L’audace architettura del Bergeron Centre, riflettendo i principi rinascimentali dell’innovazione e della non conformità, presenta una facciata ondulata composta da una serie di triangoli posizionati secondo un algoritmo preciso e complesso. All’interno, spazi aperti luminosi sostituiscono le aule e i laboratori tradizionali, costituendo aree sociali sapientemente annesse ad aree di ricerca, che favoriscono l’integrazione tra studenti, docenti e personale. Anzi, ribaltando la prospettiva tradizionale, qui sono proprio gli studenti ad aver accesso agli spazi più prestigiosi e luminosi, mentre studi e uffici si trovano nella parte più interna e ‘piatta’. Elementi di design giocosi e inaspettati fanno capolino negli ambienti, insieme ad eleganti pietre miliari del design, come le sedute di Eames che troneggiano nella lounge dei grandi incontri. “Qui può capitare di progettare cose come le automobili a energia solare – spiega Paul Stevens, senior dello studio ZAS – Quando lo studente ha pronto il suo modello deve poterlo presentare in un luogo adeguato, un salone corporate di tono alto e professionale, che va inteso, come un ponte tra gli studenti e il mondo fuori”.

Piastrelle
ABK, Downtown
Tipologia
grès porcellanato
Formati
80x80 cm
Colori
Ash
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): ≤ 0,5%
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): Classe GL/GLA
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): conforme
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Certificazioni e premi
LEED
Richiedi info progetto > Galleria prodotti >